Fiorentini si Cresce

Che cosa sono le scuole WALDORF



La scuola Waldorf si pone come ideale supremo l’educare alla libertà. La libertà presuppone l’amore per la conoscenza e per la verità. Far sorgere delle domande e cercarne le risposte è il senso più profondo dello sviluppo umano.

Dove
Via di Ripoli, 92 Firenze
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel: 055 6818272
Fax:
Consigliato a

Epoca-di-geografia-Firenze
Epoca-di-geografia-Firenze
Epoca-di-geometria-Disegno-geometrico
Epoca-di-matematica
Epoca-di-disegno-Chiaroscuro
Epoca-di-botanica-La-rosa
Epoca-di-geografia-L'Italia
Genesi-La-creazione
Il-cantico-delle-creature-Frate-Vento
La scuola Waldorf si fa custode di questo potenziale così prezioso e sceglie una via educativa volta a proteggere, nutrire e rafforzare i talenti e le qualità del fanciullo rispettandone i tempi di maturazione e di sviluppo.

L’educatore è innanzitutto un artista: nulla viene portato al bambino senza che sia stato riscaldato e ricreato dalla fantasia del maestro. L’approccio artistico, lavorando attraverso immagini e attività espressive, permette ad ogni singola individualità di una classe - il volitivo, il timido, il flemmatico, il sognante - di partecipare e di nutrire il proprio essere.
Dall’universale all’individuale, potremo dire, perché il bambino, quale individuo in divenire, nel corso del ciclo scolastico Waldorf ricapitola ciò che l’umanità ha percorso in lunghissime epoche per giungere all’uomo moderno.
Per questo le fiabe, le leggende e i miti sono uno strumento educativo fondamentale della pedagogia soprattutto nei primi anni di formazione scolastica. Esse hanno radici profonde nella storia dell’umanità e sono un patrimonio artistico e culturale vicino alla sensibilità immaginativa del bambino.
Un altro prezioso strumento di cui si avvale la pedagogia, è il ritmo - della giornata, della settimana, delle stagioni – tale strutturazione temporale delle materie e delle attività facilita la sicurezza, la fiducia e l’apprendimento nel bambino.

Le materie principali (scrittura, matematica, geografia ecc.) vengono svolte ad “epoche”, vale a dire per un certo numero di settimane (da 2 a 4) il bambino si immerge solo in una disciplina e solo in quella, in questo modo l’esperienza didattica diventa sfaccettata e qualitativamente ricca agendo in profondità, ma sempre nel rispetto dei diversi tempi e modi di apprendimento di ciascun alunno. Mentre la seconda parte della mattinata è dedicata alle materie artistiche, alle attività manuali e alle lingue straniere (2) secondo un ritmo settimanale che ritorna sempre uguale.

Ad oggi l’associazione è presente sul territorio con una scuola dalla prima alla ottava classe (ciclo elementare e delle medie inferiori) e con tre sezioni di “Giardino d’Infanzia”.








....Elaborazione mappa in corso...
Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy

Newsletter

(c) 2018 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini