Fiorentini si Cresce

Visita regale a sorpresa!



Sua Maestà in Tempio Maggiore... e pizza! Chi sa da dove arriva il nome della pizza più celebre al mondo? Ce lo svela Rachel de Il Giardino di Rachel

Tutta l’Università Israelitica, così si chiamava allora la Comunità Ebraica, era in fermento perché avrebbe accolto una coppia molto illustre in Tempio Maggiore. Il Cavalier David Levi, che donò il suo grande patrimonio affinché fosse edificata la prima sinagoga in città in piena libertà, non vide mai quell’incontro, però certamente nel 1868 con la responsabilità di una sua comunità nel periodo di Firenze Capitale, conobbe le maggiori personalità dell’epoca. Nemmeno il giovane rabbino Samuel Zvi Hirsch Margulies (nato a Brzezan in Galizia, 9 ottobre 1858) accolse l’illustre coppia. Nel 1899 fu nominato preside del Collegio Rabbinico Italiano, che più tardi fu trasferito da Roma a Firenze. Egli fu anche editor (1904) della "Rivista Israelitica". Il Rav Margulies era uomo di grande cultura e intelligenza, conoscitore della società europea, così pure il nuovo presidente: l’ingegner Edoardo Vitta.

Fu, invece, il precedente rabbino ad aprire le porte del Tempio Maggiore: Rav Jacob David Maroni nel 1887 ad assistere all’eccezionale evento...
Mel maggio del 1887 Umberto I Re d’Italia e Margherita di Savoia visitarono ed ammirarono il Tempio. La loro visita è testimoniata da una lapide tonda visibile nel corridoio sopra uno degli ingressi della Sinagoga. Secondo la tradizione nel giugno 1889, per onorare la Regina d'Italia Margherita di Savoia, il cuoco Raffaele Esposito creò la "Pizza Margherita", condita con pomodori, mozzarella e basilico, per rappresentare i colori della bandiera italiana. In realtà ci sono notizie di una pizza con gli stessi ingredienti ben prima della venuta dei Re Savoia: ne parlano, infatti, Francesco De Bouchard nel 1866 e un non meglio identificato Riccio nel libro Napoli, contorni e dintorni del 1830. Il nome Margherita sarebbe quindi da attribuire alla disposizione della mozzarella sul disco condito con il pomodoro, che ricorda appunto la sagoma di questo fiore.

Rachel Valle © 2015

Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy

Newsletter

(c) 2018 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini